U14F – L’AUTOINGROS BA-LA-BOR, 2ª REGIONALE, VOLA ALLE FINALI NAZIONALI!

Con il 2° posto regionale in Under 14 femminile, conquistato domenica 10 maggio a Mondovì, l’Autoingros Ba-La-Bor si è fatta un bel regalo: la qualificazione alla finale nazionale di Porto San Giorgio, in provincia di Fermo! Per un club che fa del settore giovanile il proprio punto di forza è un bellissimo e straordinario traguardo: un sogno che in cuor proprio tutte le giocatrici e lo staff nero-argento coltivavano da tempo ed è diventato realtà con una straordinaria prestazione in semifinale battendo 3-1 il 2D Lingotto, prima di cedere 0-3 nella finalissima con l’In Volley.

Il gruppo guidato da Nadia Dessilani con il supporto di Monica Cabodi e della dirigente Luisa Martino, dopo essere salito sul 3° gradino del podio provinciale, aveva approcciato con il giusto piglio la fase regionale e si è aggiudicata con 3 vittorie e 9 punti il girone D di qualificazione: netti successi in tre set a Lanzo con l’Acqui il 22 marzo e a Trecate con l’Igor Volley il 12 aprile, poi una più sofferta (3-1) il 26 aprile a Lanzo con l’Almese, che era riuscita a vincere il secondo parziale e a portare ai vantaggi il terzo.
All’appuntamento conclusivo, riservato alle migliori quattro del Piemonte, la squadra è arrivata con una preparazione curata nei minimi dettagli che nella semifinale del mattino ha dato i propri frutti riuscendo ad abbattere il tabù rappresentato dal 2D Lingotto. Quattro le sconfitte (tre in campionato e una nel Torneo Expo di inizio stagione) che la compagine torinese, dotata di giocatrici di calibro per la categoria, aveva inflitto alle Diavolette. A differenza sella semifinale provinciale di Rivara, persa 3-0, Chiara Cielo e compagne entravano in campo determinate e tatticamente tenevano bene testa al potenziale di fuoco avversario. La vittoria del primo set 25-21 con un ottimo spunto nel finale, era il segnale che l’impresa si poteva centrare. Grande, infatti, il rammarico per il secondo parziale perso sul filo di lana (23-25) dopo aver giocato punto a punto. L’orgoglio però usciva fuori e la Ba-La-Bor faceva letteralmente il vuoto nel terzo parziale, vinto a 13, proseguendo con la giusta carica agonistica nel quarto set, chiuso sul 25-20 in un finale segnato dal cartellino rosso all’allenatore avversario per proteste sui giudizi arbitrali. Al Palaitis scattava così l’esultanza della grande famiglia nero-argento, tra sorrisi e lacrime di emozione per aver conquistato un posto tra le migliori 28 d’Italia.
La finale del pomeriggio con il Dall’Osto Trasporti Involley (una vittoria per parte nella fase regolare di Eccellenza), impostosi 3-1 sul Savigliano in semifinale, non era purtroppo altrettanto felice. Il team targato Autoingros partiva contratto e subiva immediatamente un break di 0-6; la risposta nero-argento arrivava a breve giro di posta e la partita tornava in equilibrio sul 10-10. Grande incertezza fino al 20-20, poi un lungo scambio perso per un errore millimetrico sembrava far crollare le certezze nero-argento: le avversarie si prendevano la prima frazione senza concedere più uno scambio (20-25) e nella seconda rifilavano a una confusa Ba-La-Bor uno schiacciante 5-25. Qualche segnale di reazione, ma flebile, nel terzo parziale, che l’In Volley conduceva sempre un margine di sicurezza di 5/6 punti per poi chiudere la contesa sul 18-25.
Inevitabile un po’ di tristezza, ma mescolata alla coscienza di aver scritto un’altra pagina memorabile nella storia della Balamunt. E il cammino continua: dal 27 maggio sarà tempo nientemeno che di finali tricolori!

AUTOINGROS BA-LA-BOR: Giorgia Andreotti, Virginia Andreutti, Benedetta Canfora, Chiara Calosso, Francesca Ciccone, Chiara Cielo (K), Francesca Fiorito, Veronica Molinar, Francesca Restivo, Anna Tessari, Clara Venco. All. Nadia Dessilani. Vice-all. Monica Cabodi. Dir. Luisa Martino.

Un pensiero su “U14F – L’AUTOINGROS BA-LA-BOR, 2ª REGIONALE, VOLA ALLE FINALI NAZIONALI!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dimostrami di essere umano (e di saper far di conto) *