1DF7 – BA.LA.BOR CORSARO A MONCALIERI

Due partite e due successi nei playoff Eccellenza di Prima Divisione femminile per la BA.LA.BOR, che comanda solitaria con 5 punti il girone 7. Una bella soddisfazione per il gruppo diretto da Andrea Viola, che sta ben figurando al cospetto di avversarie più esperte di loro e settimana dopo settimana ha alzato sempre più l’asticella a cui mirare.
Ottima prestazione venerdì sera a Moncalieri per le Diavolette, che si sono imposte in tre set sulla Pmt Dravelli Modit Group. Ottimo l’approccio alla gara, prendendo subito bene le misure a muro e in difesa alle padrone di casa, ottenendo con pazienza i punti in attacco (con grande efficacia dal centro) e pungendo anche in battuta. La Ba.La.Bor scavava il solco dopo pochi minuti di gioco e lo conservava con autorevolezza fino al cambio di campo sul 15-25. Le avversarie non ci stavano e nella prima parte della seconda frazione pigiavano sull’acceleratore, approfittando di una fase di appannamento nella metà campo delle ospiti. Che però non si lasciavano vincere dalla delusione e un punto alla volta recuperavano il gap per poi pareggiare sul 21-21 e piazzare un micidiale break di 4 punti. Cresceva quindi la convinzione nei propri mezzi e nel terzo parziale le lanzo-borgaresi restavano sempre in avanti, tallonate dalle moncalieresi ma mai sorpassate, con un ottimo contributo anche da parte delle atlete subentrate a metà frazione. Giunte al rush finale con tre punti di margine (19-22) li difendevano con i denti, nonostante alcune battute sbagliate, fino al fischio finale dell’arbitro sul 22-25.
Adesso un weekend di riposo, poi arriveranno le tre gare con le formazioni provenienti dalla fascia Azzurra di campionato, il K2 Brandizzo (venerdì 22 aprile a Borgaro) il Borgofranco (venerdì 29 sempre a Borgaro) e il Kolbe (venerdì 13 maggio a Torino).
PMT DRAVELLI MODIT GROUP-BA.LA.BOR 0-3
(15-25/ 21-25/ 22-25)
BA.LA.BOR: Andreutti, C. Albano, Leo, Molinar, Chiadò Piat, A. Albano; Torre (L), Ambrosino, Bogiatto, Leli, Langellotto (L2). N.e. Ruiz Tommasi. All. Viola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dimostrami di essere umano (e di saper far di conto) *